25 Settembre 2021
No menu items!
HomeEmigrazioneAnche i Veneti nel Mondo nel Museo dell'Emigrazione di Genova

Anche i Veneti nel Mondo nel Museo dell’Emigrazione di Genova

L’ associazione Veneti nel mondo ha  firmato  il Protocollo di Intesa con il Comitato d’indirizzo del MEI – Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana.

L’accordo è stato siglato da Paolo Masini, Presidente del Comitato d’indirizzo del Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana e Aldo Rozzi Marin, Presidente Associazione Veneti nel Mondo. Associazione riconosciuta dalla Regione del Veneto con più di vent’anni di storie, persone, attività e progetti, presente all’estero soprattutto nel continente Sudamericano.

LEGGI ANCHE Varda come sta toseta parla la nostra lengoa in Brasile e no la ze mai sta ne la tera dei so veci

LEGGI ANCHE Veneti nel mondo: le radici profonde non gelano

Il Museo nascerà a Genova nei primi mesi del 2022 presso l’edificio della Commenda di Pré per ricordare e studiare l’importante fenomeno dell’emigrazione italiana nel mondo.

Dall’Italia, in un secolo di storia, sono partiti oltre 25 milioni di italiani. Ognuno con la sua storia e la sua vita, ma con uno scopo comune: trovare un futuro migliore per sé stessi e per la propria famiglia. Fenomeno che continua oggi con la cosiddetta “fuga dei cervelli” che vede protagonisti persone di talento e con un’alta specializzazione professionale.

Un percorso espositivo con nuove tecnologie multimediali

Il percorso espositivo sarà costellato da autobiografie, diari, lettere, fotografie, giornali, canti e musiche che accompagnavano gli emigranti. Le diverse “stazioni” che comporranno il percorso potranno “parlare” in modo diverso a seconda dell’interlocutore che si avvicinerà: questo grazie a un meccanismo di registrazione all’ingresso che permetterà di calibrare lingue, storie e documenti in base alla specifica persona che sta compiendo il percorso.

Un luogo di storia e memoria intrecciato con le nuove tecnologie multimediali, immersive e accessibili come presentato dal direttore del Muma (Museo del Mare di Genova), Pierangelo Campodonico. Ad accompagnare il visitatore saranno le storie di chi è partito, le motivazioni che lo hanno spinto a farlo, i simboli dei viaggi.

 

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI