30 Novembre 2022
No menu items!
HomeEmigrazioneTerremoto in Croazia, Marieta Di Gallo: "Nessuna vittima tra i nostri emigrati"

Terremoto in Croazia, Marieta Di Gallo: “Nessuna vittima tra i nostri emigrati”

Non ha provocato vittime tra i nostri emigrati veneti il devastante terremoto di magnitudo 6,4 che il 29 dicembre 2020 alle ore 12.19 ha avuto come epicentro la città di Petrinja, in Croazia, provocando almeno sette vittime e crolli.

A poche decine di chilometri dall’epicentro, in Slavonia, c’è la città di Kutina, sede di una importante emigrazione veneta proveniente soprattutto dal Bellunese, in particolare dalla zona di Longarone, ma anche da Conegliano, da Asiago, Camporovere, Sacile ed Erto. Un’emigrazione massiccia, cominciata subito dopo la disastrosa annessione del Veneto al Regno d’Italia con il plebiscito-truffa del 1866, che ridusse il Veneto alla fame. I Veneti di Slavonia hanno conservato un forte legame con la loro terra di origine.

LEGGI SU SERENISSIMA.NEWS Veneti di Slavonia, dal Bellunese alla Croazia senza perdere l’identità

Intervistata dal Tg1, Marieta Di Gallo, presidente della Comunità degli Italiani della città, ha assicurato che non ci sono vittime tra i nostri emigrati.

“Sono scappata in strada – ha raccontato Marieta Di Gallo, figlia del “patriarca” della Comunità, Antun Di Gallo – tanta paura, panico. Non abbiamo, qui a Kutina, subìto danni gravi, però siamo tutti scioccati”.

 

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI