6 Dicembre 2021
No menu items!
HomeLibri"Memorie dell'Istria Veneziana" di Gianfranco Pontini

“Memorie dell’Istria Veneziana” di Gianfranco Pontini

Memorie dell’Istria Veneziana, di Gianfranco Pontini.

“Vagabondaggi nell’Istria Veneziana, di un veneziano amante di quella terra e dei suoi figli, fratelli nella storia e nella memoria, senz’altro criterio che seguire d’estate le curiosità suggerite dalle letture invernali.

Rovigno_panorama (foto di Alessandro Vecchi, licenza CC BY-SA3.0)

Dell’Istria Occidentale le città costiere sono le più conosciute dai turisti che le frequentano d’estate, e non fanno parte degli itinerari scelti per questo lavoro, salvo alcune per i particolari aspetti del loro lungo appartenere a Venezia e per le storie e memorie veneziane che custodiscono.

Città in dedizione alla Serenissima

Gli altri sono quasi tutti percorsi di piccoli e piccolissimi borghi in contatto con Venezia dalla notte dei tempi e diventati, dal X al XV secolo, non possedimenti di Venezia ma città in dedizione, con diritti e doveri reciproci.

LEGGI ANCHE Croazia e Istria restaurano la fortezza veneziana di San Lorenzo del Pasenatico

Delle antiche città veneziane dell’Istria sopravvive abbastanza poco ma bastevole per testimoniare la diffusa e capillare presenza di Venezia. Presenza, non dominio, perché la Serenissima non ha mai inteso fare dell’Istria un feudo, come avrebbero voluto imperiali e patriarchini; al contrario istituì con le città un rapporto diretto lasciando vivere le sue istituzioni comunali.

Unico vincolo imposto, la presenza di un Podestà veneziano eletto dal Maggior Consiglio. Egli era il solo garante del rispetto delle regole e dei patti reciprocamente accettati.

Il presente lavoro non ha alcuna pretesa di saggio storico, anche se in parte ne usa i metodi, né di guida turistica dell’Istria Veneziana. Non è quindi esaustivo della storia politica ed artistica delle città visitate, e chiede di essere letto per quello che è: un itinerario della memoria di un visitatore attento.”

Rovigno_panorama (foto di Alessandro Vecchi, licenza CC BY-SA3.0)

Volume composto da 189 pagine. L’indice è così diviso:-Cenni storici-Cristoglie-Vermo-Portole-Una città fantasma-San Lorenzo del Pasenatico-Umago-Rovigno-Montona-Il Bosco di San Marco-Pinguente-Gli Uscocchi-Sanvincenti-La peste in Istria-Duecastelli-Grisignana-BibliografiaStampato dalle Grafiche San Vito (Treviso), per conto di Alcione Editore (2018).Ha collaborato al presente volume l’Unitre Mestre, il Sig. Giorgio Soleni docente dell’Unitre Mestre e l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI