1 Dicembre 2021
No menu items!
HomeLibri"Le Comunicazioni Postali nella Repubblica di Venezia" di Adriano Cattani

“Le Comunicazioni Postali nella Repubblica di Venezia” di Adriano Cattani

“Il progresso di un popolo riceve impulso e sostegno anche dall’efficienza delle comunicazioni di cui può disporre. Se oggi questa affermazione può sembrare ovvia, alla luce della mole di mezzi di comunicazione disponibili, non da meno lo era nei secoli passati, quando i contatti tra le persone avvenivano quasi solo tramite lo scambio delle lettere.

Quanto più un popolo era progredito, tanto più necessitava di comunicazioni veloci e sicure, sia per le esigenze individuali, sia per quelle di pubblico interesse.

LEGGI ANCHE Al-Bunduqiyya: Venezia, l’unica città occidentale che ha un nome in arabo

La storia di Venezia dal Medioevo all’età moderna viaggia di pari passo con quella dell’Europa e del mondo, determinandone in parte non trascurabile l’evoluzione della cultura, dell’economia e della società.

Le Poste della Serenissima, potenza mondiale

Restringendo il campo alla storia delle comunicazioni postali, emerge che il servizio svolto per conto della Serenissima, rapportato al ruolo di potenza mondiale della stessa, dovette raggiungere in fretta livelli eccellenti di diffusione e di efficienza […]

Documenti risalenti al X secolo citati nel presente libro confermano che all’epoca, a Venezia, era già attivo il trasporto delle lettere pubbliche e private, in particolare da e per l‘impero bizantino e Costantinopoli […]

I collegamenti postali cominciarono però ufficialmente solo nel XII secolo, quando Venezia stipulò trattati con Brescia e Bergamo per l’attivazione di linee lungo le quali venivano trasportate le merci provenienti dall’Oriente, e che venivano percorse anche da corrieri a cavallo […]”

(Testo parzialmente tratto da Presentazione di Tarcisio Bottani, responsabile dei servizi educativi del Museo Dei Tasso e della storia postale di Camerata Cornello).

Corrieri Veneti e Cavallari della Repubblica

Volume composto da 224 pagine. Tratta i seguenti argomenti:
Capitolo 1 – Le origini
-nascita di una comunità tutta nuova
-dal cursus publicus ai corrieri medievali
-i cavallari della Repubblica
-la compagnia dei corrieri veneti, ecc.

Capitolo 2 – Lo Jus Postale Esterno
corrieri veneti ed i viaggi d’Italia
-il lungo viaggio da Venezia verso la Francia; le vicende che hanno coinvolto anche Milano e la Svizzera, ecc.

Capitolo 3 – Gli Uffici di Posta Esteri e la loro Attività

Capitolo 4 – Lo Jus Postale Interno
-i corrieri di Venezia
-i cavallari della Repubblica e le poste di Riva de L’Ogio a Rialto
-le monete in uso nel territorio della Repubblica

La Posta d’oltremare e i bolli postali della Repubblica

Capitolo 5 – La Posta d’Oltremare
-bastimenti mercantili
-la guerra austro-turco-russa
-il flagello dei secoli, la peste, coinvolge anche la posta, ecc.

Capitolo 6 – Il Dazio di un Soldo per Lettera e la Caduta della Repubblica

Il libro si conclude con il catalogo dei bolli postali della Repubblica di Venezia, più bibliografia.

Stampato presso lo stabilimento grafico Tipografia B.G.M. (Padova), per conto di Editrice Elzeviro (Padova, 2018).
Ha contribuito alla realizzazione del presente l’Académie Européenne de Philatélie, Museo dei Tasso e della Storia Postale, e Associazione per lo Studio della Storia Postale.

Stefano Veronese

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI