25 Settembre 2021
No menu items!
HomeLuoghi da scoprireForte Gazzera riapre grazie ai volontari veneti: una Venezia militare che non...

Forte Gazzera riapre grazie ai volontari veneti: una Venezia militare che non ti aspetti

Forte Gazzera, volontari da tutto il Veneto per fare manutenzione e pulizia alla storica fortificazione militare veneziana e consentirne l’uso pubblico nell’imminente bella stagione. La riapertura è prevista per la fine di maggio.

Forte Gazzera (foto di Luca.favorido, CC BY-SA4.0)

Affidato al Comitato Forte Gazzera

La possente struttura militare, che risale al 1883 ed è parte integrante della cerchia dei forti a difesa di Venezia, è stata affidata dal Comune di Venezia al Comitato Forte Gazzera che riunisce varie associazioni storiche venete, che utilizzano il Forte come museo etnografico e sede di varie manifestazioni.

Forte Gazzera: la manifestazione Runika 2020 – Mestre Medievale

E oggi, sabato 8 maggio 2021, decine di volontari si sono dati appuntamento per una giornata di lavoro – pulizia e sfalcio soprattutto – a beneficio delle estesissime superfici a verde presenti nell’ambito di Forte Gazzera.

Lettera al sindaco per chiedere un piccolo contributo

I volontari hanno sistemato i bastioni del Forte, le lunette, e la vasta piazza d’armi di cui la struttura dispone. E l’hanno fatto completamente a loro spese, benché soltanto il costo del carburante per i decespugliatori impiegati nell’operazione non sia indifferente.

La porta di Forte Gazzera durante i lavori di manutenzione

«Avevamo inviato una lettera al sindaco Brugnaro per chiedere un piccolo contributo mensile da parte del Comune – spiegano gli organizzatori – in previsione dell’apertura del forte  verso  la fine del mese di maggio, con tutti gli accorgimenti della situazione sanitaria in atti, esclusivamente con visite esclusive, ma purtroppo non ci è stato concesso».

FOTOGALLERY La meraviglia di Forte Gazzera tra architetture militari e paesaggio

La magnifica costruzione militare e il suo fossato

La magnifica costruzione militare, a lungo abbandonata, risale al 1.883 e fu realizzata, nello spazio tra il fiume Marzenego e il Rio Dosa, a Nord-Ovest di Mestre, per supportare il Forte Marghera nell’eventuale difesa di Venezia. Forte Gazzera si estende per ben 13 ettari ed è costituito, come altri forti “gemelli” costruiti pochi anni dopo,  da un poligono a sei lati circondato da un fossato e da masse di terra che coprono verso il fronte di attacco tutte le strutture murarie.

Il sistema di difesa di Venezia

Il sistema di difesa di Venezia comprende ancor oggi oltre cento strutture militari, dalle batterie alle polveriere, dalle torri di avvistamento alla cerchia dei forti: realizzazioni di architettura militare a volte di altissimo pregio, risalenti tra il XV e il XX secolo.

In particolare i forti del Campo Trincerato di Venezia – il più grande e antico è Forte Marghera, poi c’è Forte Carpenedo, Forte Gazzera, Forte Mezzacapo – sono strutture impressionanti, che permettono di scoprire una Venezia molto diversa dall’immagine romantica che va per la maggiore, una capitale che si è retta per secoli anche sulla propria forza militare.

Per visite e informazioni

Forte Gazzera si trova a Mestre in Via Brendole 109. Il Comitato Forte Gazzera lo riaprirà al pubblico a fine maggio, una volta superate le limitazioni Covid. Per visite guidate e informazioni si può approfittare della pagina Facebook del Comitato Forte Gazzera o telefonare al numero 3281912513 (Barbara).

 

 

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI