23 Settembre 2021
No menu items!
HomeLibriAtti del convegno "Le isole linguistiche di origine germanica nell'Italia settentrionale"

Atti del convegno “Le isole linguistiche di origine germanica nell’Italia settentrionale”

Quarant’anni fa, per la precisione il 19,20 e 21 giugno 1981, l’Istituto di Cultura Cimbra di Roana, organizzò un convegno di straordinario interesse su “Le isole linguistiche di origine germanica nell’Italia settentrionale”.

Negli atti, stampati a cura di G.Pellegrini, S. Bonato e A. Fabris, troviamo le relazioni di personaggi che hanno fatto la storia della linguistica: lo stesso Giovan Battista Pellegrini,  Hugo Resch,  Maria Hornung e tanti altri, a partire dal prof. Sergio Bonato che ha organizzato il convegno  e che ancor oggi rappresenta la memoria storica dell’Istituto e dell’intera comunità cimbra dell’Altopiano dei Sette Comuni.

LEGGI ANCHE Veneto Felice, ad Asiago imperdibile mostra di pittura

Le nostre isole germaniche

Le “isole” si possono dividere in tre grandi gruppi: quella occidentale o dei Walser, che vive nelle vallate attorno al Monte Rosa, e cioè la Val Cesa (Gressoney), la Val Sesia (Alagna), la Val Anzasca (Macugnaga) e la Val Formazza; quella centrale, o dei Cimbri, con le due realtà, trentina (Val Fersina e Luserna) e veneta (Sette e Tredici Comuni rispettivamente in provincia di Vicenza e di Verona); quella orientale o friulana con Sappada, Sauris, Timau e Val Canale.

E’ stato volutamente escluso il Sud Tirolo in quanto non rappresenta “ un’isola”, ma un territorio dove la stragrande maggioranza è di lingua, storia, cultura tedesca.

Segnalo inoltre l’interessante relazione del prof. Mario Doria, dell’Università di Trieste, su “Toponomastica d’origine tedesca nell’Istria medievale” .

Ettore Beggiato

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI