19 Aprile 2024
No menu items!
HomeOggiNelTempo3 maggio 1808 capolavoro di Goya per denunciare i massacri di Napoleone

3 maggio 1808 capolavoro di Goya per denunciare i massacri di Napoleone

Il capolavoro di Francisco Goya (1746-1828) è sicuramente il capolavoro più ammirato del museo del Prado a Madrid: ha una forza espressiva e una capacità descrittiva impressionanti; significativo il fatto che il grande pittore spagnolo riesca a far esprimere da par suo tutto il dramma e la tragedia nei volti dei patrioti spagnoli che stanno per essere fucilati, mentre quasi si rifiuta di tratteggiare il volto della soldataglia napoleonica.

Devastante poi la macchia di sangue che provoca nei visitatori la cosiddetta “sindrome di Stendhal” nel senso che la violenza è tale che sconvolge, portando alle volte veri e propri malesseri, chi sta osservando il quadro.

La Spagna ricorda i patrioti antinapoleonici

A oltre duecento anni di distanza – dopo quel 3 maggio 1808 –  l’intera Spagna ricorda il sacrificio dei tanti e tanti giovani che sacrificarono la loro vita per difendere la loro casa, le loro tradizioni, la loro religione, la loro indipendenza.

Le sollevazioni in tutto il Veneto

L’anno dopo, nel 1809, ci furono sollevazioni violentissime anche in tutto il Veneto e, in particolare, nell’Alto Vicentino. Intere vallate  furono per diversi giorni in mano dei rivoltosi che, il più delle volte, innalzavano la bandiera di San Marco.

 

In Italia non ci sono commemorazioni

Napoleone aveva portato la nostra regione in condizioni di miseria e disperazione come mai nella storia veneta;  il nostro popolo reagì con particolare vigore:  i francesi, in nome della libertà, dell’eguaglianza e della fraternità, riportarono l’ordine con centinaia e centinaia di morti; ma in Italia, a differenza della Spagna, non ci sono commemorazioni, anche quei pochi storici che parlano dell’insorgenza del 1809 la definiscono come la rivolta dei briganti.

LEGGI ANCHE Rivoli Veronese, invece dei patrioti veneti si onora Napoleone

Mancò un Andreas Hofer al popolo veneto

Andreas Hofer, eroe dell’insorgenza contro Napoleone, per la Patria e per la Fede

Una pagina, quella del 1809, che meriterebbe di essere conosciuta dal  popolo veneto; mancò una figura leggendaria come il tirolese Andreas Hofer che guidasse il nostro popolo, e mancò anche chi, come Francisco Goya tramandasse ai posteri l’eroismo di chi lottava per la propria libertà  e contro i crimini dell’occupante napoleonico.

Ettore Beggiato

autore di “1809: l’insorgenza veneta. La lotta contro Napoleone nella Terra di San Marco

8/7/1809 “Le done de Loria, accordate con quele de Besega,

le a desfà la municipalità”.

Tecnica mista della bravissima Martina Tauro “La poiana”

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI