18 Giugno 2024
No menu items!
HomeOggiNelTempoPolitiche 1983, quarant'anni fa il trionfo della Liga Veneta

Politiche 1983, quarant’anni fa il trionfo della Liga Veneta

Quarant’anni fa, il 26 giugno 1983, le elezioni politiche hanno registrato il primo grande, straordinario successo – un vero trionfo – della Liga Veneta che con 125.000 voti riusciva ad eleggere due parlamentari, Achille Tramarin alla Camera e Graziano Girardi al Senato.

Liga Veneta manifesti 1983 – Veneto ai Veneti (Archivio Beggiato)

Fu il primo successo di un partito, o meglio movimento politico autonomista in una regione a statuto ordinario, e ancora una volta il Veneto è stato all’avanguardia,  i veneti sono stati il primo popolo, eccezion fatta per le “autonomie storiche”,  ad alzar la testa contro Roma con manifesti che dicevano “El Veneto ai Veneti”, “La mia Patria è il Veneto”, con manifesti che denunciavano l’infame legge sul soggiorno obbligato che stava per espandere la mafia, la camorra e la ‘ndrangheta nella nostra Terra.

£iga Veneta, Nathion Veneta

La Liga, anzi la £iga Veneta, che nella carta intestata aveva scritto “par el autogoerno e la autodeterminathion de la nathion  veneta”, si era decisa di presentarsi alle elezioni dopo una lunga discussione interna, in quanto c’era che sosteneva che il movimento non era ancora pronto o chi teorizzava che la £iga dovesse rimanere un movimento d’opinione che non dovesse scendere nell’agone politico; ma ormai la mobilitazione che avevamo scatenato nel Veneto (all’epoca ero segretario provinciale della provincia di Vicenza) era tale che non ci si poteva tirare indietro.

Liga Veneta manifesti 1983 – Basta co sto Garibaldi (Archivio Beggiato)

Così, con una campagna elettorale basata esclusivamente sull’autofinanziamento (non avevamo sedi, e quel poco che c’era in cassa l’abbiamo speso per stampare manifesti e volantini), abbiamo deciso di presentare le liste superando il problema dei candidati che al Senato dovevano avere più di quarant’anni e noi eravamo quasi tutti giovani: ricordo che non trovai nessuno che ebbe il “coraggio” di candidarsi nei tre collegi senatoriali del vicentino e  così dovetti ricorrere alla disponibilità  di Giovanni Visentin (collegio di Vicenza) abitante a Villorba, di Giuseppe Muraro (collegio di Schio) padovano di  Casale di Scodosia, e del “Serenissimo”  Flavio Contin, anche lui di Casale di Scodosia, per il collegio di Bassano.

Umberto Bossi col Melone

E, a proposito di liste, Umberto Bossi, allora segretario della  “Lega Autonomista Lombarda”,  si candidò a quelle elezioni nella lista civica “Lista per Trieste” meglio conosciuta come “Il Melone”.

Una volta trovati i candidati abbiamo dovuto raccogliere le firme che allora potevano essere autenticate solamente dai notai e dai segretari comunali; e anche questa fu una prova difficile in quanto, vi lascio immaginare, quanto facile fosse portare la nostra gente dai segretari comunali che erano quasi tutti “foresti” …

La campagna elettorale

Poi, finalmente, la campagna elettorale che ricordo ancora con grande emozione per l’incredibile partecipazione, per l’entusiasmo,  per i sacrifici di tanta gente che ci permise di ottenere un risultato straordinario.

E, visto che ho ancora una discreta memoria, ricordo  anche  benissimo la squallida, vergognosa reazione post elettorale di buona parte del mondo politico, dell’informazione, della cultura, che per mesi hanno fatto a gara a  chi ci insultava di più, ci definivano razzisti, fascisti, qualunquisti arrivando perfino a sostenere che eravamo finanziati da oscuri gruppi bavaresi o addirittura dai Benetton (sic!)

Dalla Nathion Veneta a Prima l’Italia…

Cosa rimane a oltre quarant’anni di distanza ? Nei vertici molto poco, salvo qualche eccezione,  siamo passati da “la autodeteminathion de la nathion veneta” a “prima l’Italia e gli italiani”, nella base, in tanti militanti c’è ancora lo spirito originario che, però, deve essere valorizzato, non mortificato.

Chiudo riproponendo le liste di quelle incredibili elezioni,  per ricordare con un commosso omaggio  chi  ci ha lasciato,  per un doveroso riconoscimento a tutti coloro che in quegli anni hanno fatto sacrifici inenarrabili per l’affermazione del simbolo con il Leone di San Marco, e che hanno rappresentato il vero segreto di quella indimenticabile esperienza.

Le liste della Liga Veneta alle Politiche 1983

CAMERA

CIRCOSCRIZIONE IX

VERONA-VICENZA-PADOVA-ROVIGO

  1. Tramarin Achille
  2. Rocchetta Franco
  3. Beggiato Ettore
  4. Bergami Paolo
  5. Faccia Luigi
  6. Marin Marilena
  7. Negrisolo Claudio
  8. Nalin Giorgio Daniele
  9. Alessio Fabio
  10. Cabrini Flaminio
  11. Carnovelli Guglielmo Anselmo
  12. Cavallini Franco
  13. Chemello Mariano
  14. Crivellaro Raffaele
  15. Fasolo Stefano
  16. Gastaldello Faustino
  17. Lago Mario Luigi
  18. Longo Gino
  19. Morellato Leandro
  20. Randi Alessandro
  21. Roman Fulvio
  22. Sambin Luciano
  23. Schiavon Giuliano
  24. Scolaro Alfio
  25. Signorato Lorenzo
  26. Spadiliero Claudio
  27. Squarcina Eligio
  28. Vecchiato Geppino
  29. Zilli Giuseppe

CAMERA

CIRCOSCRIZIONE X

VENEZIA-TREVISO

  1. Rocchetta Franco
  2. Tramarin Achille
  3. Marin Marilena
  4. Calzavara Fabio
  5. Campigotto Mauro
  6. Braido Gianfranco
  7. Carnio Francesco
  8. Carpenè Angelo
  9. Codato Sandro
  10. Ferrieri Maurizio
  11. Girardi Graziano
  12. Malgaretto Maria
  13. MichielonAndrea
  14. Morellato Bruno
  15. Reghelini Annalisa
  16. Spricigo Mariano
  17. VisentinGiovanni

CAMERA

CIRCOSCRIZIONE XI

UDINE-PORDENONE-GORIZIA-BELLUNO

  1. Licini Franco
  2. Calzavara Fabio
  3. Tramarin Achille
  4. Rocchetta Franco
  5. Beggiato Ettore
  6. Bergami Paolo
  7. Marin Marilena
  8. Faccia Luigi
  9. Braido Gianfranco
  10. Carnio Francesco
  11. Carpenè Angelo
  12. Girardi Graziano
  13. Campigotto Mauro

                                                          S E N A T O

Venezia                                  Trebbi Luigi

Chioggia – Mestre                 Sambin Fernando (Vittorio)

Mirano                                   Vecchiato Geppino

San Donà                              Morellato Bruno

Padova                                   Randi Alessandro

Cittadella                               Contin Flavio

Este                                        Randi Alessandro

Verona  città                          Cabrini Renzo

Verona  pianura                     Cabrini Renzo

Verona  collina                      Cabrini Renzo

Vicenza                                 Visentin  Giovanni

Schio                                      Muraro Giuseppe

Bassano d. G.                        Contin Flavio

Treviso                                  Malgaretto Maria

Vittorio Veneto                    Girardi Graziano

Conegliano                           Spricigo Mariano

Rovigo                                  Muraro Giuseppe

Adria                                     Trebbi Luigi

Belluno                                  Girardi Graziano

 

Ettore Beggiato

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI