17 Ottobre 2021
No menu items!
HomeDa non perdereMostra storica di armi venete alla Torre di Mestre, e il Comune...

Mostra storica di armi venete alla Torre di Mestre, e il Comune vieta la bandiera della Serenissima

Una preziosa mostra storica s’inaugura alla Torre Civica di Mestre, in Piazza Ferretto, sabato 25 settembre 2021: “Le trionfanti armate venete attraverso gli abiti e gli armamenti“. L’organizzazione è della Pro Loco Mestre.

Mostra alla Torre di Mestre, la locandina

Divise storiche, armi e Reggimenti

Fino a domenica 17 ottobre 2021 (ingresso libero, orario 10.00-12.30 e 17.00-19.30, chiusura lunedì) , saranno esposte le divise storiche dei soldati della Repubblica Veneta e le loro armi. I reperti sono stati eccezionalmente messi a disposizione da numerose collezioni private: spade da abbordaggio, scudi, armi da fuoco e da taglio, pezzi originali o ricostruiti fedelmente. La grande collezione di divise storiche, in particolare, viene dalla collezione privata di Danilo Morello, noto animatore di esposizioni storiche a Forte Gazzera.

Ne esce uno spaccato inedito delle Armate della Serenissima e della sua organizzazione militare, i nomi dei Reggimenti, le divise degli ufficiali, le prescrizioni per i tamburini, tutto era regolato da norme precise, come avviene anche adesso del resto.

Il Reggimento Veneto Real in parata

In corrispondenza della inaugurazione della Mostra, sabato 25 tra le 10 e le 12, nel Borgo delle Caneve all’interno della città murata, ci sarà la Rievocazione Storica con Parata del “Reggimento Veneto Real“, il noto gruppo storico-rievocativo.

La Bandiera Contarina

La Bandiera Contarina che sventolava sulla galea personale del Doge Domenico II Contarini

Poco prima delle 10, in Piazzetta Pellicani, era prevista la Fanfara e il solenne Alzabandiera. Sul pilo centrale della Piazzetta si doveva innalzare la Bandiera Contarina, la più bella bandiera ufficiale della Serenissima sopravvissuta fino ai giorni nostri, il cui originale, risalente alla seconda metà del Seicento, è conservato al Museo Correr e sventolava sulla galeazza del Doge Domenico II Contarini.

Il Comune vieta l’Alzabandiera

Purtroppo l’Alzabandiera non ci sarà. Il Comune di Venezia ha infatti negato l’autorizzazione a innalzare sul pilo lo storico vessillo della Serenissima. Le motivazioni ufficiali di questa proibizione, al momento in cui scriviamo non le conosciamo ancora. Ma che il Comune di Venezia vieti la bandiera di Venezia…

La bandiera veneta censurata

Lo Stato italiano sembra avere ancora, dopo tanti decenni, un sacro terrore di quella bandiera e di quello che significa agli occhi delle popolazioni venete. Non si spiega altrimenti la censura continua e pervicace alla quale l’innocua esposizione della bandiera dello Stato Veneto è sottoposta, il che non vale per nessuna altra bandiera in nessun’altra regione della Penisola.

L’incredibile caso Francesco Morosini

Lo scorso febbraio, in occasione della ricorrenza della nascita del grandissimo Doge Francesco Morosini il Peloponnesiaco, l’Associazione Culturale WSM Venexia Capital aveva organizzato in Campo dell’Arsenale un alzabandiera solenne. Perché in Campo dell’Arsenale? Perché il grande pilo portabandiera in Campo dell’Arsenale fu eretto dalla Serenissima proprio per onorare le vittorie di Francesco Morosini, ed è a lui dedicato.

LEGGI SU SERENISSIMA.NEWS Lultima vergogna: vietata la bandiera della Serenissima sul pilo dell’Arsenale di Venezia!

Ebbene, anche allora le Autorità risposero che su quel pilo non si poteva esporre che la bandiera italiana. La bandiera della Serenissima, su quel pilo, era proibita. La motivazione, se non fosse vera, sembrerebbe una barzelletta.

Non si può esporre la bandiera di San Marco perché in Campo dell’Arsenale c’è soltanto quel pilo portabandiera, e poiché le norme italiche prevedono che il Tricolore debba sempre avere la posizione d’onore, quando il pilo è unico non è possibile esporre altre bandiere che non siano il Tricolore italiano. Nel Campo dell’Arsenale, capite? Il cuore della potenza della Serenissima, proprio lì non si potrebbe esporre l’unica bandiera per alzare la quale è stato eretto quel pilo! Neppure per un giorno!

San Girolamo in festa e il Patriarca

Mestre medievale, la città murata (foto dal sito web Pro Loco Mestre)

La Mostra alla Torre Civica di Mestre fa parte delle celebrazioni di “San Girolamo in festa” tra l’antico Borgo delle Caneve (via Caneve) e Via San Girolamo, quanto resta dell’antica città murata di Mestre.

Mestre, San Girolamo in Festa. La locandina

Le celebrazioni si chiuderanno mercoledì 29 alle 18 con la Messa solenne di San Michele, alla presenza del Patriarca di Venezia, e il giorno successivo, giovedì 30, con la Messa di San Girolamo, Padre della Chiesa.

 

 

 

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI