30 Novembre 2022
No menu items!
HomeMondo VenetoLa fortezza di Karababa a Halkida ricca di testimonianze della Serenissima

La fortezza di Karababa a Halkida ricca di testimonianze della Serenissima

Ho già scritto su Halkida/Calcide/Negroponte, in particolare del bellissimo Museo archeologico di Arethousa, ma ci ritorno volentieri per parlare di un altro museo, presente all’interno della fortezza di Karababa.

Fortezza di Karababa (foto di Bilipados, CC)

Anche per questo sito le guide consultate (Lonely planet e Touring club) sono piuttosto deludenti: la prima non ne parla proprio, la seconda si limita a “Di fronte a Càlcide, sulla terraferma, si riconoscono i resti della fortezza di Kerababà, eretta dai turchi nel 1686”.

I Leoni di Karababa

Per fortuna ho un amico come Diego Bellin che con le sue preziose indicazioni mi ha praticamente costretto a ritornare a Halkida per cercare i Leoni di San Marco presenti a Karababa.

Nel  sito www.kastra.eu trovo alcune preziose informazioni su questa fortezza che si trova nella parte continentale della Grecia, nella collina chiamata Phourka, ed è stata identificata da alcuni studiosi come l’antica Kanethos; la fortezza fu probabilmente costruita dai turchi nel 1684 su progetto del veneziano Gerolimo Galopo, l’impianto è più europeo che turco.

L’assedio di Francesco Morosini

Nel 1688 Francesco Morosini la assediò ma senza successo; e il  volume “Diario dell’assedio della Città di Negroponte sotto la Condotta del Serenissimo Francesco Morosini Prencipe di Venezia” ripercorre i momenti salienti della sfortunata impresa del Peloponnesiaco;  la fortezza rimase turca fino al 1833 quando finì l’occupazione ottomana.

 

Nell’interno della fortezza si rimane a bocca aperta dalla bellezza e dal numero di Leoni di San Marco, il primo che ci si trova davanti è un Leone del 1456 con gli stemmi delle famiglie Bembo e Loredan e anche gli altri Leoni sono di quell’epoca; Negroponte  appartenne alla Serenissima fino al 1470 quando fu occupata dagli ottomani guidati dal sultano Mehmet II.

Ettore Beggiato

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI