17 Giugno 2024
No menu items!
HomeMondo VenetoSpalato 1797, gli antesignani dei Serenissimi: quella bandiera sul Campanile

Spalato 1797, gli antesignani dei Serenissimi: quella bandiera sul Campanile

I Serenissimi che il nove maggio del 1997 occuparono il campanile di San Marco a Venezia  sventolando la bandiera del Leone alato hanno avuto dei precursori, degli antesignani, a Spalato nel 1797, giusto due secoli prima ?

L’addio di Zara al gonfalone veneto

Sembrerebbe proprio di sì leggendo il volume “Storia della Dalmazia dal 1797 al 1814” di Tullio Erber, autorevole storico nato a Verona nel 1854 e morto a Zara nel 1909.

Descrivendo l’attaccamento della fedelissima Dalmazia alla Serenissima nel 1797, dopo aver ricordato il commovente addio al gonfalone veneto avvenuto a Zara il 6 luglio 1797 quando “nel duomo di Zara, dove fu fatta questa funzione, erano accorsi tutti i militari veneti in numero di 1800, tutti i Corpi civici, immensa quantità di popolo, e dagli occhi di tutti piovevano rivi di calde lagrime”, al quale fece seguito il 23 agosto 1797 l’addio di Perasto con l’altrettanto commovente discorso  di Giuseppe ViscovichPar 377 anni le nostre sostanze, el nostro sangue, le nostre vite, le xe stae sempre par Ti, o San Marco …”.

La bandiera sul campanile di Spalato

Erber sottolinea come nelle principali città della Dalmazia, Sebenico, Traù, Spalato c’erano stati dei tumulti; e, in particolare “La confraternita di S. Croce, approfittando d’un giorno festivo, aveva fatto sventolare da un campanile di Spalato la bandiera di San Marco. Questa dimostrazione destò molto chiasso; tutti i pressi della chiesa si gremirono di gente, ed allorchè gli organi governativi ordinarono di levare quella bandiera, furono rimandati tra fischi ed urla sovversive. Il tumulto prese in breve tali dimensioni, che vi dovette intervenire una compagnia d’infanteria ed allora appena fu stabilita la quiete, non senza incontrare però della resistenza.”

Dalmazia fedelissima

In un’altra fonte “La rassegna italiana: politica, letteraria e artistica” volume 2 anno 1918, pagina 488, si scopre che i fatti avvennero nel novembre del 1797: la Serenissima era caduta il 12 maggio 1797 (anche se io preferisco parlare sempre di “tramonto”) e ancora nel novembre del 1797 nella fedelissima Dalmazia si faceva sventolare la bandiera di San Marco a dimostrazione di una fedeltà assoluta, a dimostrazione di un rapporto con la Serenissima che secoli e secoli di storia comune non aveva scalfito ma anzi rafforzato sempre di più.

Ettore Beggiato

Nell’immagine:  Venezia 9 maggio 1997 la bandiera di San Marco sventola dal campanile appena liberato. Tela del “Serenissimo” Gilberto Buson.

 

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI