10 Dicembre 2022
No menu items!
HomeOggiNelTempo3 aprile 1395, come il Polesine divenne Serenissimo

3 aprile 1395, come il Polesine divenne Serenissimo

I marchesi d’Este chiedono alla Repubblica di Venezia un prestito di 50.000 ducati d’oro, da rimborsare entro 5 anni. A garanzia, offrono provvisoriamente (cioè sino all’estinzione del debito) il territorio del Polesine. Scaduto il termine stabilito, senza che avvenisse la restituzione della somma, Venezia rifiuta di riconsegnare il Polesine.

LEGGI ANCHE Il braccio di ferro tra la Veneta Repubblica e gli Estensi 

Il marchese Niccolò III° cerca di riconquistarlo con le armi mettendo l’assedio a Rovigo e a Lendinara. Sarà sonoramente sconfitto dalle milizie venete, capitanate da Francesco Giustinian, e costretto a una pace umiliante.

Marangoni G., op. cit. pag 73

Nell’immagine Il Leone di San Marco a Rovigo nella centralissima piazza (foto di Giorgio Berton)

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI