17 Giugno 2024
No menu items!
HomeRassegna Stampa"IL PATRIOTA SARDO E L’ANARCHICO. STORIE ED ECO BEN DIVERSE"

“IL PATRIOTA SARDO E L’ANARCHICO. STORIE ED ECO BEN DIVERSE”

Il 5 luglio 2017, moriva all’ospedale di Cagliari trasferito li dal carcere di Oristano, l’indipendentista sardo Salvatore ” Doddore” Meloni. Dopo 68 giorni di sciopero della fame, il leader del movimento ” Meris in dommu nosta” proveniente dal Partito Sardo d’Azione e fondatore della provocatoria Repubblica di Malu Entu, se ne andava a 74 anni nel silenzio quasi totale dei media nazionali.

LEGGI ANCHE Tutti mobilitati per l’anarchico Cospito, ma l’indipendentista Doddore fu lasciato morire

A pensarci bene ora, sorge spontaneo il confronto con la propaganda ossessionante di stampa e TV riguardo ad un altro recente sciopero simile con titoloni e foto in prima pagina. Un lavaggio del cervello mediatico che ha fomentato dibattiti, manifestazioni di piazza, cortei, disordini e petizioni politiche.

Il primo, incarcerato per mancato pagamento di tasse da uno Stato che considerava nemico e non suo, forse l’unica persona in Italia a pagare col carcere per questo motivo, ha portato a termine il suo progetto con coerenza fino al sacrificio della propria vita, il secondo, anarchico, terrorista mancato, forse manovrato e consapevolmente strumentalizzato per eliminare ai mafiosi l’aggravio di pena del 41 bis, col tira e molla di uno sciopero farsa durato mesi, è riuscito ad ottenere qualche anno di sconto alla sua condanna.

Questo per sottolineare la differenza di trattamento fra i due casi, l’uno scarsamente curato e probabilmente trascurato, è stato lasciato morire, l’altro supervitaminizzato e sempre sotto controllo fino ad un esito a lui favorevole. Altra differenza rilevabile è il livello di informazione e di divulgazione delle notizie dove certi interessi prevalgono su altri e creano volute amnesie o larghe prese di posizione più o meno discutibili.

La vita di un anarchico terrorista vale di più di quella di un patriota indipendentista. Ed è pure da osservare una differenza di caratura tra i due personaggi: il primo, Salvatore Meloni, ha dato tutto per i propri ideali, il secondo, Alfredo Cospito, un piccolo opportunista senza valori veri. Onore dunque a Doddore! Riposa in pace e vivi nei nostri ricordi.

Francesco Dal Brun

(dal Giornale di Vicenza 11/7/2023 – lettere)

La foto dei funerali di Doddore Meloni è tratta dal sito di “La Nuova Sardegna”.

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI