23 Febbraio 2024
No menu items!
HomeMondo VenetoCarceri/Le Calzare in provincia di Padova: l'italianizzazione dei toponimi veneti

Carceri/Le Calzare in provincia di Padova: l’italianizzazione dei toponimi veneti

Sono andato qualche tempo fa a Carceri (Padova) per visitare la splendida Abbazia di Santa Maria delle Carceri, prima agostiniana poi camaldolese, in seguito acquistata dalla famiglia Carminati e ora di proprietà del comune; non mi dilungo sulla bellezza dei chiostri, degli affreschi e sul fascino dell’insieme poiché vorrei soffermarmi sul toponimo “Carceri” che ha suscitato subito la mia perplessità, visto che nella nostra lingua veneta il termine non esiste e quindi è sicuramente un’italianizzazione più o meno fantasiosa; nel Veneto infatti usiamo “preson” sia per il singolare “la preson” che per il plurale “le preson”, oppure si utilizza “galera” (l’è andà in galera).

Abbazia di Carceri, il “chiostrino”. Foto di Pivari, licenza CC

Da dove viene il nome Carceri

Da dove arriverà “Carceri”?

Ho cercato di approfondire ed è emerso fin da subito che Carceri non c’entra nulla con il sostantivo italiano; per l’origine del nome, però, si brancola un po’ nel buio e ci sono varie ipotesi.

LEGGI ANCHE Venezia, italianizzati e stravolti i nomi storici delle calli

Il nome del paese potrebbe derivare da “Carceres” piccole stalle per cavalli, ma carceres può significare anche pozzi d’acqua o piccola cella (e il riferimento corre subito alla splendida Abbazia).

I calzari tipici dei monaci

L’Abbazia è centrale anche per l’ultima ipotesi: Carceri deriverebbe da “càlzare, calzari” i tipici sandali dei monaci.

Non ho la preparazione né la presunzione per sostenere questa o quella ipotesi, ma di certo, ancor oggi a Carceri e dintorni se devo andare a Carceri, nella nostra lingua veneta, si dice “vao ae Càlzare” e questo qualcosa vorrà pur dire …

Almeno un cartello turistico col nome veneto!

E allora, mi permetto di lanciare un’idea agli amministratori di Carceri: perché non metterre  un cartello di tipo turistico come quelli che vengono utilizzati in tanti comuni, per ricordare anche al passante più frettoloso che “Carceri” in veneto si dice “Càlzare”, o meglio ancora “Le Calzare” ?

Ettore Beggiato

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI