30 Novembre 2022
No menu items!
HomeLibri"Levar le ghiaie di Piave" di Giorgio Zoccoletto: la tutela idraulica nella...

“Levar le ghiaie di Piave” di Giorgio Zoccoletto: la tutela idraulica nella Serenissima

“Il C.R.I.F. (Consorzio Regimazione Idraulica Fiumi), con la pubblicazione dell’opera di Bernardino Zendrini, studiata da Giorgio Zoccoletto, prosegue nell’opera di divulgazione di progetti, studi ed opere che, in particolare sotto il dominio della Serenissima, hanno caratterizzato la regimazione idraulica del Piave dell’alta pianura.

La Repubblica ripetutamente inviava i suoi Proti sul Territorio ad ispezionare i fiumi al fine di garantire sicurezza e prosperità sempre relativa alle popolazioni rivierasche. Dopo la Piave alta del giugno 1737, la più alta della storia, il Magistrato alle Acque mandò sul posto i periti Domenico Piccoli e Tomaso Temanza a verificare lo stato delle difese e i danni sul territorio.

La rotta della Piave, Cimadolmo devastata

Immane fu la devastazione dei villaggi in sinistra del fiume, a partire da Cimadolmo, conseguenza dei danni ai murazzi Spinazzè, Campana e Mandre, e del cedimento dell’arretrato argine di San Marco.

LEGGI SU SERENISSIMA.NEWS La guerra di Cambrai, quando la Serenissima affrontò da sola l’Europa intera

Chiamato il Zendrini dal Magistrato alle Acque a supervisionare il lavoro dei periti, colse la gravità della situazione, logica conseguenza di mancati idonei interventi pregressi, e quindi furono progettati interventi provvisionali immediati e quelli stabilmente risolutivi, consistenti nella rimozione delle ghiaie lungo la parte straripata del fiume, ridisegnandone il suo percorso originale.

L’opera qui proposta è uno studio che nasce dall’esame della realtà, con la competenza tecnica di chi ha saputo far tesoro della storia del fiume, a lungo studiato ed ispezionato, pertanto si ritiene che l’indicazione tecnica del Zendrini sia valida ancora oggi.”

(Testo parzialmente tratto dalla presentazione del Cav. Amedeo Zanardo)

Volume composto da 245 pagine. Tratta i seguenti temi:
-Racconto della rotta del fiume del 1735, del 1737, del 1740 e del 1748
-Gruppo di tavole con illustrazione del percorso della Piave
-Carteggio eseguito dal Magistrato alle Acque con le varie associazioni e componenti istituzionali del territorio

Stampato da Grafiche De Bastiani di Godega Sant’Urbano (Treviso), per conto di Dario De Bastiani Editore (Vittorio Veneto, 2018).
Ha collaborato per questo volume il C.R.I.F. di Cimadolmo (Treviso).

Stefano Veronese

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI