5 Dicembre 2023
No menu items!
HomeOggiNelTempoNoventa Padovana, 3 novembre 1917: come un generale fa fucilare un soldato...

Noventa Padovana, 3 novembre 1917: come un generale fa fucilare un soldato …

COMUNE DI NOVENTA PADOVANA
Noventa di Padova, 3.11.1917, ore 16.30 circa.
Il generale Graziani di passaggio vede sfilare una colonna di artiglieri da montagna.
Un soldato, certo Ruffini di Castelfidardo, lo saluta tenendo la pipa in bocca.
Il generale lo redarguisce e riscaldandosi inveisce e lo bastona.
Il soldato non si muove. Molte donne, borghesi sono presenti.
Un borghese interviene e osserva al generale che quello non è il modo di trattare i nostri soldati.
Il generale, infuriato, risponde: “Dei soldati io faccio quello che mi piace” e per provarlo fa buttare contro un muricciolo il Ruffino e lo fa fucilare immediatamente tra le urla della delle povere donne inorridite.
Poi ordina al T. colonnello Folezzani di farlo sotterrare: “E’ un uomo morto d’asfissia” e, salito sull’automobile, riparte.
Il T. colonnello non ha voluto (porre) la causa della morte.
Tutti gli ufficiali del 280 artiglieria campale possono testimoniare il fatto.
(testo tratto dal giornale l’Avanti! del 28 luglio 1919)
AD ALESSANDRO RUFFINI
ARTIGLIERE MARCHIGIANO
LA COMUNITA’ DI NOVENTA PADOVANA,
NEL CENTENARIO DELLA SUA MORTE
AL PARI DI ALTRI FECE IL SUO DOVERE
Noventa Padovana 3.11.2017
- Advertisment -

I PIU' POPOLARI