6 Dicembre 2021
No menu items!
HomeLibri"Settecento Veneziano" di Gino Damerini. La storia fantastica di Caterina Dolfin

“Settecento Veneziano” di Gino Damerini. La storia fantastica di Caterina Dolfin

“Il Settecento veneziano segnò l’aspetto più trascendente di quello italiano. La sua aristocrazia fu la più evoluta, la più colta e la più spirituale; la sua cultura aperta e ospitale; la sua arte la più “imperialistica”, poiché musica, architettura, pittura, scultura, commedia, invase Austria, Germania, Russia, Polonia, Inghilterra, la stessa Francia imponendo le proprie leggi.

LEGGI ANCHE Il Vangelo di Marco in lingua veneziana antica, un manoscritto del Trecento che si leggeva a Messa

Per un’aberrazione della storia la sopraffazione militare compiuta da Bonaparte seppellì tanta gloria sotto i falsi processi politici e fece ricadere sulla Repubblica l’onta di Campoformio, che fu semmai un’onta genuinamente francese.”

Caterina Dolfin Tron, una protagonista

Volume composto da 344 pagine, diviso in tre parti.
La prima parte riporta i seguenti argomenti:
Andrea Tron e Caterina Dolfin
-Caterina, i suoi amici e i Gozzi
-Carlantonio Pilati
-Alle prese con gli inquisitori subito dopo il divorzio
-Procuratessa di San Marco
-La visita di Giuseppe II
-Pier Antonio Gratarol, Carlo Gozzi e le droghe d’amore
-Il tramonto

Gli ultimi anni di Caterina

La seconda parte tratta gli ultimi anni di vita nel carteggio con Serbelloni:
-L’incontro di Gorle
-Una cambiale di Serbelloni protestata
-Caterina Dolfin Tron e Giustiniana Wynne
-Serbelloni a Venezia
Palloni aerostatici
-La morte di Tron e la lotta coi parenti
-Difficoltà economiche e trasferimento a Padova
-Artisti di teatro
-Un matrimonio mancato a casa Barbarigo
Cecilia Zen Tron nemica di Caterina

Le lettere inedite

La terza parte contiene 103 lettere inedite di Caterina Dolfin Tron rivedute da Gian Galeazzo Serbelloni, le quali ne svelano la vita, i tempi, gli amori e i nemici.
Il volume termina con bibliografia e indice dei nomi.

Stampato nelle Officine Grafiche A. Mondadori (Verona), per conto di Casa Editrice A. Mondadori (Milano, prima edizione 1939).

Stefano Veronese

- Advertisment -

I PIU' POPOLARI